Regolazione flussi turistici a Venezia (comunicato stampa)

Ai media e ai candidati sindaci Venezia 2015

UN PROGETTO PER VENEZIA: S.Marco Pass

La gestione dei flussi e per un turismo sostenibile a Venezia

Venezia è rimasta troppo tempo senza una vera governance del turismo, per questo oggi, alle vaghe promesse elettorali, vanno sostituite risposte concrete e un piano risolutivo attuabile. Per avere la fiducia del voto i candidati devono prendere impegni e dire che azioni intendono intraprendere per quella che è la priorità per Venezia centro storico.

Un turismo non regolato danneggia la città, espelle residenti e attività tradizionali, rende difficile la mobilità e invivibili alcune zone, e la deperisce anche come attrazione turistica.

Tutti gli indicatori sul turismo mondiale mostrano un aumento dei turisti escursionisti, ma come frenare le ondate di turismo di massa che stanno sommergendo Venezia? Come gestire un numero crescente di visitatori in uno spazio limitato come Venezia? Far coesistere l’esigenza di vivere di turismo con quella di vivere con il turismo, preservando la città e la qualità della vita?

Le misure finora adottate dagli amministratori o annunciate da varie figure istituzionali sono o inefficaci o irrealizzabili: i programmi di incentivi sul prezzo per destagionalizzare sono falliti; itinerari alternativi, e nuove city tax non ridurrebbero i flussi, non sono controllabili gli accessi alla città, un numero chiuso è contestabile.

La soluzione da noi proposta sta nella declinazione del concetto di limite; imposto non a tutta la città bensì alla sua parte più aggredita dal “mordi e fuggi”, Piazza S.Marco. Secondo la teoria del fattore limitante, la parte più piccola e facilmente controllabile darebbe effetto all’intera città. A tal fine bisognerebbe fissare un numero programmato per l’accesso all’area marciana (per es. l’equivalente degli abitanti della città storica) Come filtro si userebbero strumenti digitali a monte cioè nel momento della decisione di acquisto del viaggio a Venezia presso i siti internet, marketplace e GDS degli intermediari che vendono oggi Venezia sotto varie forme. Il turista giornaliero o l’agenzia per lui potrà verificare se c’è disponibilità rispetto al massimo di saturazione della Piazza, se non vi fosse posto la gran parte rinuncerebbe o rimanderebbe il viaggio. L’ospite pernottante nel comune di Venezia pagando la city tax alla struttura ricettiva avrebbe sempre garantito l’accesso alla Piazza con un bar code o smart band personale, in corsie preferenziali fast pass contact less (come residenti e categorie esentate).

Questa è una soluzione facilmente comprensibile dall’estero poiché nessuna città può ricevere in un giorno più del numero dei propri abitanti e verrebbe garantita un’esperienza di visita soddisfacente. Inoltre è nei doveri di chi amministra nei momenti di picco prendere contromisure per la sicurezza e l’ordine pubblico di un luogo limitato e delicato come la Piazza.

L’altra parte più aggredita della città sono i mezzi pubblici e anche qui proponiamo un sistema di limite e programmazione degli accessi, attraverso mezzi dedicati. Ai servizi di trasporto andrebbe abbinata l’offerta dei principali attrattori culturali della città, sempre da pre-vendere in bouquet via internet attraverso gli intermediari. Infine si dovrebbe inserire anche un circuito che metta a sistema e valorizzi l’enorme patrimonio di tradizione e qualità ancora presente in città, attraverso un marchio della “vera Venezia” (made in Venice / Venezia Doc) gestito da un‘entità super partes.

Il turismo da minaccia diventerà così un’opportunità e Venezia potrà risolvere i problemi di bilancio, diventare la capitale di un turismo sostenibile, e uscire dalla spirale perversa cui abbiamo assistito negli ultimi anni. Ora ci sono gli strumenti anche grazie all’evoluzione digitale della società. Chiediamo quindi di sostenere questa proposta affinchè i candidati sindaci la prendano in considerazione.

www.flussiturismo.wordpress.com/proposta

à Per chi fosse interessato ad approfondire e assistere alle presentazioni pubbliche:          – 27/1 h.18 organizzata da Italia Nostra presso la Municipalità a S.Lorenzo.

– 27/2 h 17,30 alla scoletta Calegheri a s.Tomà con Van Der Borgh

– 1/3 h 16,00 al teatro s.Gallo a S.Marco (organizzato da venessia.com)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...